Corea del Nord, siamo vicini a una guerra?

Nel corso del consiglio dell’#Onu, riunitosi d’urgenza all’indomani dell’ultimo lancio missilistico della Corea del Nord, l’ambasciatrice degli #Usa ha dichiarato che ci si avvicina sempre più a una #guerra

Sono ore di tensione quelle che il mondo sta vivendo, specie dopo l’ultimo e preoccupante lancio di un missile balistico nordcoreano nelle acque nipponiche. Una sfida, l’ennesima e forse la più grave, da parte del dittatore Kim Jong-un!

Una sfida che non può passare inosservata e che costringerà ( almeno si spera) la Cina ad assumere una posizione determinante e decisa in merito alla denuclearizzazione di questo Stato che sta facendo tremare il mondo.

Quando ieri, secondo un copione ormai noto,  la Corea del Nord, in  barba alle sanzioni dell’#Onu, ha lanciato un missile ancor più potente dei precedenti, il mondo ha tremato.

Il lancio, salutato con i soliti toni trionfalistici dalla ormai celebre annunciatrice televisiva, ha rappresentato un guanto di sfida, specie agli #Usa.

La nota annunciatrice della Corea del Nord

“La corea del Nord è ormai una potenza nucleare”, questo l’annuncio dato dai media nazionali, nel tripudio, forse pilotato dal regime, del popolo nordcoreano.

Nel disperato tentativo di una soluzione pacifica della crisi, l’Onu si è riunito con urgenza, ma le parole dell’ambasciatrice degli States, Nikki Haley, hanno evidenziato la linea del suo Paese.  L’azione di Kim Jong-un “avvicina il mondo alla guerra non lo allontana anche se è un conflitto che gli Usa non cercano- ha dichiarato  la Haley – E se ci sarà una guerra, il regime nordcoreano sarà completamente distrutto”.

I due nemici

Si attendono le reazioni di Kim Jong-un, questo giovane apparentemente innocuo e gioviale, ma pericoloso per la sua imprevedibilità.

Intanto l’Onu e il mondo intero guardano con speranza all’azione della Cina, da anni fornitore di petrolio della Corea del Nord, invitata ieri a cessare i suoi rapporti commerciali con questo Stato.

E l’ambasciatore cinese, conseguentemente, ha così dichiarato:” La Corea del Nord deve rispettare le risoluzioni del Consiglio di sicurezza Onu e adottare misure per la deescalation”.

Vedremo quale sarà l’azione di Pechino nei confronti del suo pericoloso alleato, il respettabile maresciallo Kim Jong-un

#IrmaSaracino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *